[FILM] I VAGABONDI – L’EREDITA’ (1930)

Stanlio e Ollio sono seduti su una banchina a pescare. Da un pezzo di giornale usato per incartare il pesce, Ollio apprende che è morto il ricco zio di Stanlio, Belisario Laurel (o Ebenizer, nella versione doppiata da Melazzi-Maggi). Tutti i parenti erano attesi quella sera in casa del defunto, per la lettura del testamento. Così, la sera, sotto un violento 220px-thelaurelhardymurdercasetitletemporale, giungono alla casa, dove regna un’aria cupa e tetra. Lo zio Belisario era stato ucciso e, prima della lettura del testamento, un commissario avrebbe indagato per scovare il misterioso assassino, tra tutti i parenti presenti quella sera. I due se ne vanno a dormire, impauriti al pensiero che tra i presenti vi fosse un assassino. Man mano che la notte avanza, cominciano ad esserci delle misteriose telefonate. Il sinistro maggiordomo avverte puntualmente le persone richieste al telefono nello studio; queste si recano al ricevitore, ma subito dopo spariscono nel nulla, dopo aver lanciato un urlo. Anche Stanlio e Ollio vengono chiamati, e anche loro vanno al telefono. Ma i due scoprono il trabocchetto: alzando la cornetta, si abbassava la sedia su cui era seduto il malcapitato, gettandolo nei sotterranei della villa. Dal muro sbuca un uomo che tenta di uccidere Ollio, il quale comincia ad ingaggiare col vero assassino una strenua lotta; ma il tutto era solo un brutto sogno di Stanlio e Ollio.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: